.:: Home Page : Articoli : Stampa
Per ridurre la pressione sui salari subito un emendamento al “milleproroghe”
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  06/02/2008  16:51:53, in Lavoro, letto 1403 volte

Dopo le dichiarazioni sulla necessità di un intervento sui salari, Veltroni sarà certamente d’accordo con la Sinistra l’Arcobaleno che propone di completare subito la norma sulla riduzione fiscale per i lavoratori. La finanziaria 2008, infatti, contiene già una norma programmatica che destina il cosiddetto extragettito fiscale 2008, a favore dei lavoratori dipendenti. La norma, però, è stata pensata quando la crisi di governo ancora non c’era e quindi bisogna farla diventare da programmatica a immediatamente spendibile. A gennaio, il gettito fiscale è cresciuto oltre il 9 per cento e anche il gettito Iva è andato bene, quindi, è presumibile che a marzo, con la trimestrale di cassa, ci saranno più entrate del previsto. Poiché, l’aumento dei prezzi e il rallentamento economico creano tensioni sui salari, l’intervento può e deve essere fatto entro marzo. Per farlo, però, occorre un provvedimento legislativo che completi la finanziaria. Il provvedimento potrebbe essere un emendamento al cosiddetto decreto milleproroghe, ora all’esame della Camera. Se l’opposizione ascolterà l’appello bene, altrimenti la maggioranza può andare avanti, e se la destra farà saltare questa possibilità se ne assumerà la responsabilità davanti agli elettori.

Certo Veltroni farà bene a parlarne anche con la parte Pd del governo, perché la sinistra è da sempre su questa posizione e, quindi, forse sono altri che vanno convinti, non noi.

Č già stato fatto l’errore di rinviare queste misure fiscali a favore dei lavoratori pensando di avere più tempo, ora evitiamo la beffa che queste misure si perdano per sempre.