Immagine  
"
Se le finestre della casa sono molte, diminuisce la tranquillità, ma aumenta la sua luce.

Alì Al'Khawwas
"
 

.:: Home Page
 
Il rischio è che ci sia assuefazione alla legge elettorale approvata con ben 8 voti di fiducia per impedire che i parlamentari si prendessero la libertà di avere un'opinione, presentando e votando emendamenti. Questa forzatura è servita a creare un fatto compiuto e nel nostro paese questo spesso vuol dire assuefazione, tanto ormai... Invece no, occorre contrastare la politica del fatto compiuto e dell'assuefazione facile. Questa legge elettorale probabilmente sarà quella con cui si voterà nelle prossime elezioni, se la Corte non accetterà prima del voto i rilievi di costituzionalità che sono stati presentati in diversi tribunali dagli avvocati del Cdc. Dopo il voto le elettrici e gli elettori potranno far sentire di nuovo la loro voce sulla legge elettorale. Solo un'iniziativa forte dei cittadini potrà sbloccare la situazione allucinante che questa legge provocherà. Resta in parte un mistero perchè il Pd abbia voluto questa legge fino a spingere il governo a mettere voti di fiducia a ripetizione sia alla Camera che al Senato per imporne l'approvazione. Certo si intuisce che è una legge elettorale studiata per fermare i 5 stelle e stroncare sul nascere la sinistra che ha rotto con il Pd a trazione renziana. Al di fuori di questo è evidente che al Pd questa legge non porterà benefici, anche moltiplicando le liste civetta, perchè il problema del Pd non è aumentare i richiami ma le elettrici e gli elettori che non perdonano scelte politiche sbagliate, a partire dal lavoro, e una condizione sociale reale che contraddice l'ottimismo propagandistico di facciata...

Continua a leggere...

 
Il rischio è che ci sia assuefazione alla legge elettorale approvata con ben 8 voti di fiducia per impedire che i parlamentari si prendessero la libertà di avere un'opinione, presentando e votando emendamenti. Questa forzatura è servita a creare un fatto compiuto e nel nostro paese questo spesso vuol dire assuefazione, tanto ormai... Invece no, occorre contrastare la politica del fatto compiuto e dell'assuefazione facile. Questa legge elettorale probabilmente sarà quella con cui si voterà nelle prossime elezioni, se la Corte non accetterà prima del voto i rilievi di costituzionalità che sono stati presentati in diversi tribunali dagli avvocati del Cdc. Dopo il voto le elettrici e gli elettori potranno far sentire di nuovo la loro voce sulla legge elettorale. Solo un'iniziativa forte dei cittadini potrà sbloccare la situazione allucinante che questa legge provocherà. Resta in parte un mistero perchè il Pd abbia voluto questa legge fino a spingere il governo a mettere voti di fiducia a ripetizione sia alla Camera che al Senato per imporne l'approvazione. Certo si intuisce che è una legge elettorale studiata per fermare i 5 stelle e stroncare sul nascere la sinistra che ha rotto con il Pd a trazione renziana. Al di fuori di questo è evidente che al Pd questa legge non porterà benefici, anche moltiplicando le liste civetta, perchè il problema del Pd non è aumentare i richiami ma le elettrici e gli elettori che non perdonano scelte politiche sbagliate, a partire dal lavoro, e una condizione sociale reale che contraddice l'ottimismo propagandistico di facciata...

Continua a leggere...

 
.::Pubblicato in data:  02/11/2017 in  Politica, letto 54 volte
Registrazione dei discorsi alla manfestazione del 24 ottobre

Il Comitato per la Democrazia Costituzionale ha indetto una manifestazione martedì 24 ottobre 2017 di fronte al Senato contro la legge elettorale e i voti di fiducia
 
.::Pubblicato in data:  23/10/2017 in Politica, letto 100 volte
Dibattito - Interventi registrati su youtube

Roma lunedì 16 ottobre 2017 CGIL via Buonarroti 12 Sala Fredda
Dibattito promosso dalla rivista Critica Marxista, dall'ARS - Associazione per il Rinnovamento della Sinistra e dalla Casa editrice Ediesse
Interventi: Alfiero Grandi, Stefano Fassina, Roberto Speranza, Anna Falcone, Maurizio Landini, Vincenzo Colla
Conclusione lavori: Aldo Tortorella - direttore di Critica Marxista
 
.::Pubblicato in data:  03/10/2017 in Politica, letto 116 volte
“Dopo la vittoria del No una legge elettorale che renda gli elettori i veri protagonisti del voto” con Azzariti, Zagrebelsky, Grandi, Pace, Villone, Besostri, Carlassare, Smuraglia, Spataro, Gallo, Calvano, Prospero.
Roma 2 ottobre 2017

Iniziativa promossa e organizzata dal Coordinamento per la democrazia costituzionale, l’associazione nata dalla fusione del Comitato per il No e del Comitato contro l’Italicum, per ribadire la necessità di una nuova legge elettorale per Camera e Senato. Una legge elettorale di tipo proporzionale coerente con i principi contenuti nella Costituzione, che chiuda definitivamente la stagione dei porcellum e degli italicum, e consenta agli elettori di eleggere un Parlamento credibile e autorevole e restituisca ai cittadini fiducia nelle istituzioni.

Alfiero Grandi - Apertura lavori
Noi rivendichiamo con forza il risultato del referendum del 4 dicembre 2016, che troppi stanno cercando di ignorare e di far dimenticare. Naturalmente la vittoria del No appartiene a tutti coloro che il 4 dicembre 2016 si sono pronunciati contro la deformazione della Costituzione fortemente voluta da Renzi. Quindi non è solo nostra, ma perfino di settori che in passato non si sono certo schierati a difesa della Costituzione, ma questo è un problema loro non nostro...

Continua a leggere...

 

Legge elettorale: commedia degli inganni.  Gli ingannati, ancora una volta, sono elettrici ed elettori, ai quali una propaganda martellante vuol fare credere che è materia incomprensibile, tecnica e sarebbe comunque tempo perso occuparsene perché non se ne farà nulla.

 Il risultato, ad oggi, è che mentre sulla Costituzione si è via via creata una grande attenzione, fino alla vittoria del No del 4 dicembre 2016, sulla legge elettorale l’opinione pubblica è distratta, incerta, quasi non c’entrasse con la Costituzione. Eppure proprio Renzi aveva chiarito, all’inizio, che c’è un rapporto inscindibile tra modifiche costituzionali e legge elettorale. Tanto che dall’Italicum fu tolta l’elezione del Senato, nella convinzione di vincere il referendum e renderlo non più eleggibile...

Continua a leggere...

 

La sinistra che cerca una prospettiva unitaria dovrebbe partire dai fondamentali. Se c’è accordo su questi il passo avanti è possibile. Partiamo dal referendum del 4 dicembre 2016.
Nel 2013 la sinistra ha pagato un prezzo per non avere raccolto la spinta dei referendum vittoriosi del 2011. Grillo capì l’errore e si intestò la vittoria più di quanto non avesse meritato sul campo.
La vittoria del No ha impedito la manomissione della Costituzione. Il problema ora non è se si era schierati per il No, quanto riconoscere che andava sconfitto un disegno accentratore e autoritario.
Partire dal referendum è importante perché riguarda il futuro democratico del nostro paese, la sua qualità, il diritto di avere diritti come scrisse Rodotà, contro la normalizzazione pretesa dai processi di globalizzazione...

Continua a leggere...

 
La legge elettorale torna di attualità perché nessuno può assumersi apertamente la responsabilità della mancata approvazione senza pagare un prezzo politico pesante. Non fosse che per finzione, la legge elettorale tornerà in discussione. Una nuova legge elettorale è indispensabile dopo il referendum del 4 dicembre 2016, che ha bocciato la manomissione della Costituzione e l’affossamento del Senato, che è rimasto elettivo...

Continua a leggere...

 
.::Pubblicato in data:  18/07/2017 in Politica, letto 301 volte
Il 2 ottobre i Comitati referendari porranno di nuovo con tutta la forza di cui sono capaci la richiesta di una legge elettorale nuova, coerente per Camera e Senato che chiuda con la fase dei porcellum, degli italicum e consenta agli italiani di eleggere un parlamento credibile, che recuperi la fiducia dei cittadini, compromessa da anni dieffetti perversi ...

Continua a leggere...

 
.::Pubblicato in data:  26/06/2017 in Politica, letto 366 volte

Assemblea nazionale dei comitati territoriali
convocata a Roma il 24/6/2017
dal Comitato per il NO nel Referendum Costituzionale
e dal Comitato contro l’Italicum

Introduzione di Alfiero Grandi

Noi siamo quelli del No. No alle deformazioni tentate da Renzi sulla Costituzione e  No all'Italicum, legge elettorale che ne è il completamento.

Rivendichiamo il ruolo che abbiamo svolto nella vittoria del No. Mai pensato di avere fatto tutto da soli, ma è una vergognosa distorsione (Mieli) schiacciare la vittoria del No sulla destra e i 5 Stelle. Tentativo non riuscito durante la campagna referendaria e che non deve riuscire neppure oggi. Abbiamo lavorato per consentire che il No potesse essere senza complessi anche di chi non è di destra o vota 5 Stelle e ci siamo riusciti con il lavoro fatto  dall'11 gennaio al voto del 4 dicembre.

Dopo il 4 dicembre è iniziato un lavorio per fare dimenticare il risultato del referendum, perseguendo una rivalsa verso le sue conseguenze, come le dimissioni di Renzi da Presidente del Consiglio. Infatti la fretta improvvisa nel tentare di approvare una nuova legge elettorale, tentativo fallito, si spiega solo con la speranza di un voto anticipato e di un ritorno di Renzi alla Presidenza del Consiglio.

Nessuna riflessione, nessuna autocritica, un preoccupante disprezzo per il voto degli elettori e quindi per la democrazia.

Il 21 gennaio, nella precedente assemblea nazionale, abbiamo deciso di proseguire il nostro lavoro. Anzitutto perchè se la deformazione della Costituzione è fallita non abbiamo ancora una legge elettorale degna e coerente per Camera e Senato. Consideriamo l'approvazione di una nuova legge elettorale un risultato da raggiungere coerente con la vittoria del No, come del resto ha chiesto anche il Presidente della Repubblica...

Continua a leggere...

 
Iscriviti alla newsletter
 

Cerca per parole chiave
 



Titolo
Politica (1)
Atti Ufficiali (2)
Avvisi (2)
Avvisi ai lettori blog (3)
Bologna (3)
Catasto (36)
Contributi al Blog (1)
Diritti (4)
Economia (64)
Finanza (23)
Finanziaria (10)
Fisco (27)
generale (1)
Internazionale (2)
Interviste (12)
Lavoro (32)
Ministero delle Finanze (10)
Nucleare (53)
Ogm (1)
Omeopatia (1)
Pace (1)
Politica (160)
Poltica (1)
Pubblicazioni (11)
Sondaggio (1)
Tobin tax (12)
Trentin (1)
Welfare (7)

Catalogati per mese:
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017

Ultimi commenti:
Soprattutto con un destinare c...
08/12/2017  15:50:16
.:: Victoria
BuongiornoIndividui o il leade...
08/12/2017  15:46:56
.:: victoria
Vuoi vendere il tuo rene? Stai...
04/12/2017  09:42:27
.:: DR WOODS
Hai bisogno di un prestito? SE...
03/12/2017  11:01:31
.:: Hobelman Finance
Hello, Apply and get qualify f...
02/12/2017  14:17:09
.:: Doamna Emilia Fedorcakova



Titolo



Ci sono 1343 persone collegate