.:: Home Page : Articoli : Stampa
Invito a costituire Comitati regionali e locali VOTA SIí per fermare il nucleare
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  03/03/2011  10:56:56, in Nucleare, letto 1733 volte

Comitato nazionale VOTA SI’ PER FERMARE IL NUCLEARE
Invito a costituire Comitati regionali e locali VOTA SI’ per fermare il nucleare
Mobilitazione territoriale per vincere il Referendum
Invito a partecipare all’Incontro pubblico di presentazione della campagna referendaria – Roma, 12 marzo

 

E' stato costituito ed è operativo il Comitato nazionale Vota Sì per fermare il nucleare.
Il Comitato è costituito da un vasto schieramento unitario di organizzazioni sociali, di diverso orientamento politico e culturale, oltre da che singoli cittadini che operano nei settori culturale, sociale ed economico.
Tutti favorevoli al referendum come strumento di democrazia e preoccupati che la scelta del ritorno al nucleare blocchi il processo di innovazione in campo energetico già in atto.

La sfida è molto ambiziosa: convincere a recarsi al voto non meno di 25 milioni di cittadini e far prevalere il SI’. Le iniziative da mettere in campo, su tutto il territorio nazionale, devono prioritariamente coinvolgere chi non ha un’opinione sul nucleare e/o è indeciso. Abbiamo quindi bisogno di promuovere comitati locali e mobilitare quanti più attivisti possibile.

Comitati Regionali e locali
A tal fine, il Comitato nazionale promuoverà in tutte le regioni italiane Comitati regionali e locali “Vota Sì per fermare il nucleare”.
Essi dovranno operare attivamente con spirito inclusivo verso tutte le componenti territoriali del Comitato nazionale e le numerose organizzazioni sociali locali di diverso orientamento politico e culturale. Le sigle degli aderenti sono pubblicate sul sito www.fermiamoilnucleare.it.

I Comitati regionali e locali saranno articolazioni territoriali del Comitato nazionale, con possibilità di organizzare iniziative, fare raccolta fondi, distribuire il materiale prodotto nazionalmente ed eventualmente produrne in proprio. Ogni comitato regionale/locale godrà della piena autonomia d’iniziativa ispirandosi al principio di leale e reciproca collaborazione. Obiettivo prioritario e unificante sarà quello di vincere il referendum per fermare il nucleare.

Rapporto con le forze politiche nazionali e locali
- L’assemblea del Comitato nazionale ritiene che sia auspicabile e da promuovere l’impegno di tutte le forze politiche, per il contributo che possono dare al dibattito pubblico sulle scelte energetiche e nel sollecitare i loro elettori a recarsi alle urne.
- La soluzione praticata dal Comitato è che i partiti siano presenti con loro singoli esponenti e non con le sigle. Dobbiamo riuscire a raggiungere il massimo dei cittadini, di ogni orientamento politico, evidenziando solo le ragioni di contenuto referendario senza distrazioni politiche di parte.

Rapporto con gli altri Comitati referendari


Comitato 2 Sì per l’acqua bene comune.
I due comitati sull’acqua e sul nucleare opereranno a livello nazionale in modo autonomo, per evitare effetti sinergici negativi. C’è però la volontà comune a collaborare per l’obiettivo del raggiungimento del quorum dei votanti. I due Comitati stanno infatti promuovendo iniziative comuni per chiedere l’accorpamento dei Referendum e facilitare così la partecipazione al voto. Inoltre, molte organizzazioni sono presenti nei due comitati e faranno campagna referendaria per i tre referendum (2 acqua e 1 nucleare). Nei territori le situazioni varieranno e dipenderà quindi dalla valutazione locale se e quanto tenere separate le strutture e la conseguente campagna

Comitato referendario sul nucleare Italia dei Valori
Il Comitato Vota SI’ per fermare il nucleare opererà in modo autonomo dal Comitato che ha raccolto le firme per la richiesta del referendum. Tra i due Comitati nazionali si è convenuto di trovare forme di collaborazione, che però non devono offuscare l’autonomia e il carattere trasversale e associativo che ci caratterizza.

Strumenti
Il Comitato nazionale Vota SI’ per fermare il nucleare si dota dei seguenti organismi e strumenti per affrontare la campagna referendaria nazionale e dare supporto ai Comitati territoriali:
- Coordinamento rappresentativo delle varie organizzazioni e dei coordinamenti regionali che avrà la funzione di guidare e coordinare la Campagna referendaria;
- Comitato scientifico composto da personalità esperte disponibili anche per le iniziative territoriali
- Segreteria Organizzativa a supporto dei Comitati territoriali (segreteria@fermiamoilnucleare.it)
- Pool di comunicatori e strumenti di comunicazione
- sito www.fermiamoilnucleare.it da cui sarà possibile scaricare materiali in-formativi, logo, comunicati stampa, segnalare iniziative,…
- cassetta degli attrezzi in-formativi da diffondere a disposizione dei comitati territoriali e dei cittadini interessati a fare campagna referendaria
- saranno prodotti spot da far passare nelle radio e tv locali.

Risorse economiche e non solo
- I Comitati regionali e locali dovranno autofinanziarsi la campagna referendaria. Vi invitiamo a far circolare le buone pratiche (idee) di raccolta fondi. Sarà indispensabile ingegnarsi per riuscire ad attivare i vari circuiti comunicativi poveri e gratuiti, facendone un elemento di forza.
- Ci sarà bisogno di testimonial autorevoli e nazional-popolari per riuscire a parlare a vari mondi.
L’invito è di attivare tutte le reti di relazioni, sia a livello nazionale che territoriale.

Mobilitazione
Si consiglia di moltiplicare gli attivisti e di privilegiare iniziative di piazza e ben visibili: banchetti, gazebo, volantinaggio nei mercati, flash mob, riunioni di caseggiato, porta a porta,…

Per aderire:
E’ sufficiente compilare e inviare il modulo allegato a segreteria@fermiamoilnucleare.it
Per info e richieste varie: tel. 347-2184795

Prossime iniziative
Il 12 marzo a Roma dalle ore 10,00 (sede da definire) ci sarà l’incontro pubblico per presentare la Campagna referendaria aperto a tutti i Comitati che si saranno costituiti per quella data. Per confermare la partecipazione: segreteria@fermiamoilnucleare.it