.:: Home Page : Articoli : Stampa
Riforma degli estimi Alfiero Grandi: “Pienamente condivisibile la posizione dell’Ance”
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  16/01/2007  18:02:06, in Catasto, letto 1673 volte
 “Considero importante quanto dichiarato oggi, dai rappresentanti dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance), in commissione finanze della Camera in materia di riforma degli estimi catastali”. La condivisione da parte dell’Ance dell’esigenza di riformare gli estimi, senza perdere troppo, tempo che si ricava dall’affermazione che: “si condivide l’obiettivo di pervenire a una trasparenza di valori immobiliari, attraverso la revisione e l’aggiornamento del sistema di valutazione del patrimonio immobiliare esistente, in modo che questo ne possa rappresentare il più possibile il reale valore di mercato”, è molto importante perché consente di superare l’assurda e iniqua situazione attuale dove sono presenti sperequazioni di valutazione inaccettabili e, principalmente, a favore delle fasce più abbienti. Anche la conclusione, da parte dell’Ance, che la revisione delle rendite catastali assicuri una sostanziale invarianza del gettito complessivo, e quindi, assume estrema rilevanza garantire una contestuale riduzione delle aliquote, nell’ipotesi, assai probabile, in cui gli imponibili catastali siano aumentati, mi trova pienamente d’accordo, perché sembra finalmente esaurita la fase delle contrapposizioni ideologiche che ha caratterizzato la posizione di alcune associazioni, dal momento che da settori imprenditoriali arriva un sostanziale consenso alla proposta di riforma degli estimi, avanzata dal governo.