.:: Home Page : Articoli : Stampa
Grandi: Katia non si inventata nulla.
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  20/02/2007  11:10:07, in Politica, letto 1860 volte

Intervista di Romanini Corriere della Sera. Bologna

Il segretario dei DS, Piero Fassino, ha accusato la parlamentare katia Zanotti di aver detto cose non vere, quando ha denunciato "intimidazioni" sulla minoranza del partito. Qual'è la sua valutazione?

"Io penso - spiega Alfiero Grandi, sottosegretario all'Economia ed esponente della sinistra DS - che Fassino sbagli. Zanotti non si è inventata niente. Io non accetto che il segretario dica una cosa del genere, non può dire questo, non può scendere a dire cose di questo tipo. Esprimo la mia piena solidarietà a Zanotti".

Come sta andando il dibattito precongressuale nel vostro partito?

"Penso che non si stia parlando un linguaggio di verità. In questo contesto si sta decidendo lo scioglimento del partito. Bisogna dire la verità fino in fondo, perchè se si continua a dire che i DS non si sciolgono, allora noi della sinistra DS sembriamo degli Ufo che vanno in giro dicendo strane cose.

Cosa imputa alla maggioranza del suo partito?

Sono ormai due anni che ci si pone davanti alla politica del fatto compiuto. E a Bologna ci sono molti che sono più realisti del re e che vogliono prendere la testa del corteo. Almeno, il congresso riporterà la discussione di merito nella sede naturale.

Perchè secondo voi il Partito democratico non si deve fare?

Perchè noi continuamo a pensare che debba esistere un partito laico, di sinistra e socialista. Tanto per essere chiari: noi non vogliamo uno strapuntino sul pullman di Fassino, ma facciamo una battaglia politica.

Anche lei è pronto a lasciare il partito?

Bisogna invertire l'onere della prova. E' la maggioranza del partito che deve dimostrare di seguire una rotta senza perdere nessuno.