Immagine  
"
Noi ci impegnamo a stare dalla parte di chi soffre nella miseria e nell'abbandono, facendo voce di chi non ha voce e operando concretamente nella convinzione che nessuno può essere felice da solo.

Chang Gyouchoi - Confucianesimo
"
 
.:: Home Page : Articoli
Perché condivido gli appelli per l’unità della sinistra alle europee!
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  24/02/2009  15:19:42, in Politica, letto 1416 volte
Pressoché in contemporanea sono usciti 2 appelli, pur diversi tra loro, che pongono in sostanza il problema di tentare la costruzione di una lista unica della sinistra alle prossime elezioni europee.
Condivido l’obiettivo di questi appelli e mi auguro che tutte le anime della sinistra tentino seriamente e con generosità di superare le loro attuali difficoltà e divisioni   per tentare - almeno - di realizzare questo obiettivo di minima.
Mi rendo conto che sono iniziative controcorrente e forse sta proprio in questo il loro valore perché non danno per scontato - come purtroppo troppi fanno - che sia possibile risalire la china di una “gioiosa” corsa alle divisioni.
Quali sono le obiezioni possibili a questi appelli ?
1) Ci abbiamo già provato con la sinistra arcobaleno perché ora dovrebbe andare meglio ?
La risposta, a mio parere, è che la Sinistra Arcobaleno aveva una contraddizione fin dall’origine tra l’ambizione dichiarata evidentemente infondata (l’unità politica) e la realtà (ognuno per conto suo) che infatti è prevalsa con una rapidità sconcertante dopo la sconfitta dello scorso aprile. Per di più la costruzione delle liste della Sinistra Arcobaleno, all’insegna del peggiore manuale Cancelli, è stata quanto di più burocratico e centralista si potesse immaginare e questo certo non ha contribuito a far percepire come credibile dagli elettori questa iniziativa. A questo si è aggiunto l’errore, dopo la sconfitta, dell’abbandono inutilmente precipitoso di questo pur precario tentativo unitario. Senza cercare di capire meglio cosa era in realtà accaduto nel rapporto con gli elettori e quali erano le ragioni del tracollo elettorale.
Questo atteggiamento di precipitoso abbandono della Sinistra Arcobaleno è infatti paragonabile alla cosiddetta separazione “consensuale” di infausta memoria.
Se ora si dicesse la verità agli elettori e cioè che unire la sinistra alle europee è un modo per reagire al tentativo del PD di imporre, a suo favore, il voto coatto agli elettori della sinistra e che si tratta solo di una scelta di difesa “democratica” della sinistra, per impedirne la scomparsa anche dal parlamento europeo forse gli elettori potrebbero apprezzare il linguaggio della verità. Senza contare che ciascun settore politico della sinistra potrebbe misurare i suoi consensi attraverso le preferenze che si possono esprimere per le europee, senza contraddire lo sforzo unitario di tutti perché il risultato di ciascuno sarebbe utile a quello di tutti.
2) C’è lo spazio politico per una scelta come questa ?
La crisi del PD lascia un notevole spazio politico ma fino ad ora la sinistra non è riuscita ad oc-
cuparlo. Infatti il PD è dato in calo di 10 punti percentuali mentre la sinistra recupera qualche
punto appena. Di Pietro è dato in crescita più della sinistra.
Quindi il problema per la sinistra è intercettare il voto in uscita dal PD e questo può farlo solo
una sinistra che è in grado di presentare una novità politica credibile e anche di parlare un
linguaggio di verità. E’ chiaro che se la sinistra si presenterà con una babele di lingue e di liste
e con una concorrenza esasperata al suo interno difficilmente potrà invogliare gli elettori a
votarla. Se alla crisi del PD si dovesse sommare la babele di lingue a sinistra il risultato sarebbe
un disastro per tutti.
3)C’è contraddizione con il proseguimento delle diverse iniziative in cui è oggi impegnata la
sinistra politica ?
Non vedo alcuna contraddizione. Questo non vuol dire che siano tutte giuste e condivisibili.
Piuttosto è chiaro che la conpresenza di tutte le forze in un’unica lista della sinistra lascia aperti
tutti gli scenari possibili. Quindi tutte le ipotesi politiche in campo potrebbero continuare a
lavorare senza l’assillo di dimostrare che il proprio disegno politico è già pronto per le europee.
Il messaggio agli elettori in fondo sarebbe quello di chiedere il tempo politico necessario per
sviluppare le diverse iniziative senza farle entrare in collisione. Se poi al termine ci saranno
anche altre novità politiche tanto di guadagnato, altrimenti ognuno potrà riprendere il suo
cammino.
4)E’ maggiore lo spazio elettorale della divisione a sinistra ?
Questa valutazione è contraddetta dalla presenza di tante energie della sinistra politica che
chiedono di fare uno sforzo unitario. Non solo le firme sotto gli appelli ma anche il seminario di
domenica scorsa ha confermato questa volontà. Inoltre è del tutto evidente che le figure più
rappresentative della sinistra storica potrebbero essere disponibili a dare una mano ad una lista
che punta a mettere insieme le diverse energie senza la pretesa di unire quello che oggi unito non
è. Difficile immaginare che nomi di rilievo della sinistra italiana sarebbero disponibili a
schierarsi nella polemica attuale.
5) C’è un’alternativa ad una lista unitaria ?
Certamente. L’alternativa più probabile è di introiettare nella sinistra il massimo dello scontro
per conquistare pochi decimi di punto, con il risultato di aiutare probabilmente il PD a
nascondere le sue contraddizioni in nome del fatto che la sinistra è troppo incasinata. Quindi,
nella consapevolezza che in questa fase occorre prediligere un linguaggio di verità, occorre
lavorare per una lista unitaria a sinistra per le europee in nome del diritto della sinistra ad esistere
e ad avere il tempo per affrontare le sue contraddizioni, che non possono essere risolte nei tempi
obbligati delle scadenze elettorali. Nelle scelte locali invece le posizioni possono essere diverse,
anche molto diverse perché sono diverse le condizioni oggettive nelle quali debbono essere fatte.
Del resto sarebbe una prova importante per dimostrare che la sinistra sa alzare lo sguardo oltre le
contraddizioni e le incertezze del presente. Forse una scelta di questo tipo non desterebbe
entusiasmi ma certamente potrebbe essere l’inizio di un linguaggio di verità e di una nuova
speranza per tutta la sinistra, quella più vicina a ciascuno di noi e per quella che lo è di meno.
Alfiero Grandi
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Nessun commento trovato.

Testo (max 2000 caratteri)
Nome
eMail



Scrivi i caratteri che leggi nell'immagine, rispettando le maiuscole


Trattamento dei dati
Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:

    • I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa di questo spazio
    • Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
    • I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione se non quelli specifici di questo sito web.
Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Iscriviti alla newsletter
 

Cerca per parole chiave
 



Titolo
Atti Ufficiali (2)
Avvisi (2)
Avvisi ai lettori blog (3)
Bologna (3)
Catasto (36)
Contributi al Blog (1)
Diritti (4)
Economia (64)
Finanza (23)
Finanziaria (10)
Fisco (27)
generale (1)
Internazionale (2)
Interviste (12)
Lavoro (32)
Ministero delle Finanze (10)
Nucleare (53)
Ogm (1)
Omeopatia (1)
Pace (1)
Politica (214)
Politoca (1)
Pubblicazioni (11)
Sondaggio (1)
Tobin tax (12)
Trentin (1)
Welfare (7)

Catalogati per mese:
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Ultimi commenti:
Alla tua attenzioneQuesto non ...
22/09/2019  14:47:06
.:: MARCIA Cortez
Quali sono le tue esigenze fin...
21/09/2019  10:15:15
.:: Roland Rooben
Ciao, Per tutte le persone che...
20/09/2019  00:41:08
.:: Osvalda Venturi
Salve a tutti e a tutti io son...
20/09/2019  00:40:29
.:: Osvalda Venturi
Buongiorno, signore e signori....
20/09/2019  00:39:52
.:: Osvalda Venturi



Titolo



Ci sono 102 persone collegate