Immagine  
"
La filosofia non serve a nulla, dirai; ma sappi che proprio perchè priva del legame di servitù é il sapere più nobile.

Aristotele
"
 
.:: Home Page : Articoli
Il Governo insiste, vuole ad ogni costo fare approvare la legge che contiene la reintroduzione delle centrali nucleari in Italia.
.:: Alfiero Grandi Pubblicato in data:  05/05/2009  09:55:38, in Nucleare, letto 1485 volte
Infatti il Senato ha avviato l’esame di una legge “insalata mista” che contiene anche la reintroduzione del nucleare, peraltro con la doppiezza di non citarlo esplicitamente nel titolo. E’ una grave sfida alle elettrici e agli elettori italiani che si sono già pronunciati contro il nucleare nel referendum del 1987 . Per di più il Governo sta agendo nei fatti come se la legge esistesse già: firma accordi con la Francia, autorizza Enel a fare prime visite congiunte con Edf per individuare potenziali siti nucleari, senza neppure essersi preso la responsabilità di decidere i siti, dopo l’approvazione della legge. E’ la politica dei fatti compiuti, per tentare di spingere il paese verso scelte irreversibili. Malgrado la potenza mediatica impegnata dal Governo, e da Confindustria, per spingere verso il nucleare però gli italiani non sembrano essere così d’accordo come il Governo spera e infatti si nota qualche preoccupazione nella destra. Basta andare su Internet per trovare fior di consiglieri comunali e regionali della destra contrari al nucleare e capire che la situazione anche a destra è meno tranquilla di quanto il Governo vorrebbe far credere. Il Governo ha certamente i numeri in parlamento e sufficienti strumenti di ricatto (purtroppo) per fare approvare questa legge, anche se Lega Ambiente fa benissimo a promuovere con altri un presidio durante i lavori del Senato, ma il discorso nel paese è diverso e non solo per iniziativa dell’opposizione. Sta crescendo l’iniziativa dell’opposizione che non è in parlamento e che Schifani non ha voluto ricevere malgrado le precedenti assicurazioni che anche le opinioni non rappresentate in parlamento sarebbero state ascoltate. Sta diventando più netta l’opposizione anche dentro il Senato, dove il PD sembra finalmente avere scelto una netta contrarietà alla reintroduzione del nucleare in Italia. Anche le Regioni hanno qualcosa di importante da dire, visto che hanno poteri di codecisione in materia di energia come recita l’art 117 della Costituzione. Del resto molte stanno già dicendo NO all’introduzione del nucleare nel loro territorio. Il Governo sa bene che quando i luoghi di possibile insediamento delle centrali saranno noti ci saranno reazioni popolari ancora più forti e per questo vuole blindare tutto per legge: dal percorso decisionale dei siti alla gestione delle centrali, attribuendogli il ruolo di siti di interesse strategico. In sostanza decisionismo e manganello. Il Governo sostiene una balla colossale e cioè che il nucleare sarebbe economicamente conveniente. Tralasciando che prima di tutto vengono tutela dell’ambiente e salute delle persone, i conti del nucleare sono truccati. La stessa questione delle scorie radioattive, in particolare di quelle di durata fino a centomila anni, ha un costo enorme se caricato sugli impianti e non sulla collettività come si vorrebbe fare in realtà. La verità è che il Governo mente sui conti. Sottovaluta i costi di costruzione delle centrali almeno del 50%, trascura che anche l’uranio, come il petrolio, è in quantità limitata nel tempo (30-60 anni), finge di ignorare che entro il 2020 l’Italia si troverà a pagare multe di miliardi di euro per il mancato rispetto dell’obiettivo europeo del 20-20-20, non dice che la riduzione riguarda tutta l’energia consumata non solo quella elettrica, trascura che le fonti energetiche rinnovabili potrebbero dare risultati (puliti) a partire da subito e creare (piano CGIL-Lega Ambiente) spazi per innovazione tecnologica e produttiva e per nuova occupazione qualificata. Del resto sono idee lanciate con forza anche da Obama, mentre Berlusconi e Scaiola si attardano a fare favori agli “amici” francesi che vorrebbero rifilarci prodotti ormai superati. E il costo dell’energia ? La tabella preparata dal nostro comitato scientifico dimostra che il nucleare costa di più di ogni altra fonte e questo vuol dire che, con buona pace dei conti pubblici, lo Stato dovrà tirare fuori, piaccia o no, miliardi di euro dei cittadini senza i quali i privati non investiranno. Infatti negli USA i privati non costruiscono centrali da oltre venti anni. Veniamo agli organi della sicurezza. Perfino nella Francia del nucleare la sicurezza è regolata in modo ben più serio di quanto previsto dal progetto di legge del Governo. L’8 aprile scorso l’Autoritè de Suretè Nucleaire ha inoltrato un ponderoso e per alcuni aspetti interessante rapporto sul nucleare al Parlamento francese e ha imposto il rispetto di regole sulla sicurezza ai costruttori di Flamanville che sembravano averle dimenticate dopo 2 decenni di assenza dalla Francia Metropolitana. In Italia altro che autorità sulla sicurezza, se va bene ci sarà un rachitico ufficio senza soldi che invierà qualche paginetta ai Ministri Scaiola e Prestigiacomo, se Berlusconi vorrà. Alfiero Grandi, Comitato SI alle energie rinnovabili NO al nucleare
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Nessun commento trovato.

Testo (max 2000 caratteri)
Nome
eMail



Scrivi i caratteri che leggi nell'immagine, rispettando le maiuscole


Trattamento dei dati
Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:

    • I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa di questo spazio
    • Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
    • I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione se non quelli specifici di questo sito web.
Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Iscriviti alla newsletter
 

Cerca per parole chiave
 



Titolo
Atti Ufficiali (2)
Avvisi (2)
Avvisi ai lettori blog (3)
Bologna (3)
Catasto (36)
Contributi al Blog (1)
Diritti (4)
Economia (64)
Finanza (23)
Finanziaria (10)
Fisco (27)
generale (1)
Internazionale (2)
Interviste (12)
Lavoro (32)
Ministero delle Finanze (10)
Nucleare (53)
Ogm (1)
Omeopatia (1)
Pace (1)
Politica (205)
Pubblicazioni (11)
Sondaggio (1)
Tobin tax (12)
Trentin (1)
Welfare (7)

Catalogati per mese:
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019

Ultimi commenti:
Sono un prestatore privato e u...
15/06/2019  22:45:42
.:: James Caver
c
15/06/2019  13:03:19
.:: James Caver
L'ASSICURAZIONE fornisce prest...
14/06/2019  13:05:55
.:: Galibort
Fai la tua richiesta di denaro...
14/06/2019  01:12:58
.:: caleush
Ciao ... Ho un capitale che sa...
11/06/2019  21:38:53
.:: chapelle



Titolo



Ci sono 250 persone collegate